Sistemi & Tecnologie
per l'Editoria Digitale

Archivi Digitali



Registrandovi come utenti potrete utilizzare tutti i nostri servizi e accedere alle aree protette del sito.

Download

Versione mobile
Contratto di fornitura.

Autenticazione Utenti

Dimenticata la password?

Richiesta Iscrizione

ver. 2.0 - 2018
500
    

Sezioni:

Login
Pannello di Controllo
Albo Pretorio

Registrazioni:

Registrazione utenti
Registrazione nuovi prefissi
Listino

Contatti:

Chi siamo
Copyright / Info
Richiesta informazioni


Aevo - Archivi Digitali
Centro di Ricerca per i Beni Culturali

CAR: 61781QLT

Sede legale:
Via Marco Polo, 9 - 65126 Pescara (Italia)
Tel.: (+39) 085.9116906 / (+39) 334.3263556

http://www.archividigitali.it
Id://ArchiviDigitali

P.I.: 01553580687


EDITORI


Per pubblicare contenuti digitali in Protocollo ID.EM e utilizzare il Pannello di Controllo per il setting dei browser è necessario:

a) essere registrati come EDITORE o ISTITUZIONE;
b) registrare almeno un dominio riservato (con il nome della propria attività);
c) acquistare una licenza editore* per la pubblicazione dei materiali.

* le → istituzioni statali e gli autori associati possono ottenere una licenza editore gratuita e permanente dietro semplice richiesta documentata.

Le pubblicazioni protette devono essere visionate esclusivamente con idbrowser G3 (G4 con ticket) o superiori e non devono essere raggiungibili on-line in formato aperto. Con semplici accorgimenti è possibile inibire l'accesso a siti dinamici anche se collocati in directory Internet. In ogni caso, l'indirizzo reale non dovrà mai essere pubblicato o riportato all'interno dell'edizione.

Ogni edizione è abbinata ad un indirizzo ID.EM (alfanumerico e numerico) e ad un browser con un proprio codice identificativo che potrà essere abbinato al codice del browser utilizzato ad ogni sessione. Al prefisso potrà essere abbinato un URL diverso dalla repository dell'edizione (ad es. a fini promozionali).

Gli editori, oltre alla possibilità di settare un url di destinazione per ogni prefisso, dispongono di 30Mb di spazio hosting per la pubblicazione di un file immagine (jpg o png), di un file pdf (protetto o meno), settabile e modificabile, o di un file epub.

Un dominio base riservato può avere infiniti sottodomini identificandosi con il codice editoriale. Ad es.: l'editore ABerg (dominio id) può pubblicare la sua prima edizione con identificativo ABerg.001 oppure ABerg.Ilmiolibro o Aberg.Riviste.Settembre2016 oppure 101000.001, ecc. Il titolo che apparirà nel → Catalogo Generale sarà quello della pubblicazione (non quello del dominio).

Ogni edizione può e deve essere registrata come subdominio esclusivamente dal proprietario del dominio principale riservato.

Tutte le edizioni vengono inserite in un catalogo generale accessibile su rete Internet con il proprio nome, editore, codice e descrizione.

Mediante pannello di controllo sarà possibile settare caratteristiche e opzioni specifiche per ogni edizione raggiungibile mediante immissione del codice o da un catalogo generale ad ogni lancio dell'idbrowser G3 o sup.

Una edizione può essere:

a) ad accesso libero (F);
b) ad accesso controllato da ticket una-tantum (U);
c) ad accesso controllato da ticket non ripetibile (T);

È possibile, e consigliato, settare un timer per ogni consultazione coerente con la tipologia dei contenuti pubblicati. La modalità di accesso può essere settata da Pannello di Controllo e modificata in qualsiasi momento. Per la tipologia a) non vi sono procedure particolari: l'URL di destinazione sarà quello definito nel campo standard e potrà essere visibile con qualsiasi idbrowser da G0 a G5 (eventualmente dietro inserimento di una password).

Per le tipologie a ticket è necessario invece seguire un protocollo di pubblicazione.

Una volta realizzato il prodotto, ad es. un sito in html pubblicato in un normale server collegato ad Internet, preferibilmente dinamico in modo da poter includere semplici script di controllo accesso ad ogni lancio, è necessario definire il tipo di browser adatto alla consultazione al quale verrà assegnato un codice unico.

Per visionare una pubblicazione ad accesso controllato è necessario acquistare il relativo ticket costituito da un codice alfanumerico. Al lancio dell'idbrowser sarà necessario inserire il codice ottenuto per visualizzare l'edizione. Gli editori potranno scegliere se abbinare al dominio corrispondente un url diverso (ad accesso libero o a password) da utilizzare per la presentazione della pubblicazione.

Il ticket è collegato al codice editoriale, al codice applicazione IdBrowser e al codice dell'idbrowser utilizzato dall'utente stesso: non può essere utilizzato contemporaneamente a cloni e, nella tipologia "T", scade immediatamente dopo l'accesso alla home della pubblicazione.

Per le specifiche relative ai parametri consigliamo la lettura del → Manuale Tecnico.

ARCHIVI DIGITALI | NUOVI DOMINI | CERTIFICATI | PANNELLO CONTROLLO | IDBROWSER | EDITORI | CATALOGO
Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2018