Sistemi & Tecnologie
per l'Editoria Digitale

Archivi Digitali



Registrandovi come utenti potrete utilizzare tutti i nostri servizi e accedere alle aree protette del sito.

Download

Contratto di fornitura.

Autenticazione Utenti

Dimenticata la password?

Richiesta Iscrizione

ver. 1.0 - 2017
7
    

Sezioni:

Premessa
Il Sistema DNS
Il Protocollo ID.EM
Slot ID.EM
Prefissi
Funzioni
Gestione
Attivazione

Login
Pannello di Controllo


Registrazioni:

Login
Registra un nuovo dominio
Listino

Contatti:

Richiesta informazioni


Aevo - Archivi Digitali
Centro di Ricerca per i Beni Culturali

CAR: 61781QLT

Sede legale:
Via Marco Polo, 9 - 65126 Pescara (Italia)
Tel.: (+39) 085.9116906 / (+39) 334.3263556

http://www.archividigitali.it
Id://ArchiviDigitali

P.I.: 01553580687


SLOT IDEM


Nel Protocollo ID.EM ogni indirizzo è suddiviso in stringhe seguendo una logica grammaticale prettamente italiana: un prefisso (ad es. "Galleria"), il nome identificativo (ad es. "Margutta") e, facoltativamente, uno o più attributi (ad es. "Roma"), separati da un punto (ad es. "Galleria.Margutta" o "Galleria.Margutta.Roma"). La stringa di Primo Livello (Prefisso) può essere preceduta da un Codice Identificativo Supplementare (CIS), separato da un trattino (-), utilizzato per varie funzioni, identiche in qualsiasi dominio (ad es. "info", "email" o "map" che, nel protocollo, sono nomi riservati).

Il prefisso (primo nome a sinistra nello slot base), è costituito da un nome generico caratterizzante del settore di attività o funzione. Segue quindi, al secondo livello (seconda stringa da sinistra separata da un punto), un attributo o il nome identificativo del titolare del dominio. Nei livelli più alti (terzo e quarto, facoltativi) seguono attributi di varia natura (come ad es. la città di residenza). Eccetto il prefisso, sempre al primo posto a sinistra, nulla vieta di scambiare i livelli successivi: ad es. "Medico.Specialista.Rossi" o "Avv.Bianchi.Penalista". I termini non sono immutabili e permanenti: la funzione dello slot è proprio quella di consentire la modifica di ogni termine con altri (se disponibili) a patto che l'indirizzo finale sia unico in Rete. Tutti i livelli (esclusa la radice) sono personalizzabili e classificabili pubblici o privati.
Utilizzando i nostri browser dedicati, in protocollo ID.EM compatibili http è sufficiente inserire la radice dell'indirizzo senza identificativo di rete (ad es. "Galleria.Margutta"). Ciò semplifica moltissimo la comunicazione del proprio indirizzo web, ad es.: "id://Galleria.Margutta". L'indirizzo nativo (formato: "id://") può essere utilizzato nei browser abilitati senza ulteriori suffissi ("Galleria.Margutta"). A garanzia delle funzionalità addizionali gli indirizzi ID.EM non sono compatibili con i browser tradizionali. Ogni END può essere quindi reindirizzato sul proprio server di hosting o indirizzo IP.

I CIS

I CIS (Codici Identificativi Supplementari) sono disponibili per tutti gli indirizzi in protocollo ID.EM. Inserendo ogni codice anteriormente a qualsiasi nome di dominio ID.EM, separato da un trattino, si è indirizzati ad una pagina coerente alla tipologia di codice scelto (ad es.: mail-aevo.com). Trattandosi di codici generici, può essere richiesta l'attivazione di nuovi CIS per esigenze particolari di utilità comune.

visualizza i CIS o richiedi un nuovo CIS


HOME | ARCHIVI DIGITALI | NUOVI DOMINI | PANNELLO DI CONTROLLO | IDBROWSER | EDITORI | CATALOGO
Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2017